MERCOLEDÌ 10 LUGLIO 2024 11.34.52
Ddl sicurezza: riprese votazioni,resta accantonato nodo cannabis (ANSA) - ROMA, 10 LUG - Sono riprese le votazioni sul Ddl sicurezza nelle commissioni congiunte Affari Costituzionali e Giustizia della Camera sul Ddl sicurezza. Resta per il momento accantonato l'emendamento del governo che prevede una stretta sulla cannabis light. La Lega deve infatti decidere se portare avanti o meno il proprio sub-emendamento (per ora accantonato) che prevede uno stop all'utilizzo di immagini o disegni che riproducano la pianta di canapa a fini pubblicitari. Si è passati dunque all'articolo successivo che riguarda la violenza o minaccia a pubblici ufficiali.

Comunicato Stampa Ass. Canapa Sativa Italia

Accantonato l'Emendamento sul Divieto di Canapa Industriale

Grazie al supporto delle principali organizzazioni agricole come CIAColdiretti, Confagricoltura, Copagri, i florovivaisti, le regioni, le parti sociali e gli imprenditori, siamo riusciti a ottenere l’accantonamento dell’emendamento 13.06 al DDL Sicurezza, che tentava di vietare la canapa industriale. Questo risultato è stato raggiunto attraverso uno sforzo congiunto per far comprendere che il provvedimento non avrebbe riguardato l’uso ricreativo della canapa, ma avrebbe bloccato tutte le potenzialità e gli sviluppi industriali di un prodotto artigianale.

Cosa proponeva l’Emendamento 13.06 al DDL Sicurezza

L’emendamento 13.06 al DDL Sicurezza proponeva di vietare la coltivazione e la vendita delle infiorescenze della canapa industriale, una misura che avrebbe avuto un impatto devastante sul settore. Le infiorescenze della canapa, infatti, sono fondamentali per una vasta gamma di applicazioni industriali, tra cui alimentari, bioedilizia e cosmetica, per non parlare dei tessili dal resto della pianta. L’emendamento, se approvato, avrebbe compromesso il lavoro di circa 3.000 aziende e avrebbe causato la perdita di oltre 15.000 posti di lavoro e fino a 30.000 posti di lavoro stagionali.

Importanza della Canapa Industriale e Supporto Accademico

La canapa industriale rappresenta una risorsa per il nostro paese ad alto potenziale economico e di redditività, con un bassissimo impatto ambientale. È una pianta che non necessita di troppe cure e pesticidi, ma che anzi tutela e supporta i terreni agricoli, contribuendo positivamente all’economia, ai posti di lavoro, al ritorno alle aree rurali dell’imprenditoria giovanile e che può tutelare anche l’ambiente. Studi condotti dall’Università di Torino hanno dimostrato che la canapa ha un impatto positivo sull’economia, e l’Università di Bologna ha confermato che la canapa industriale è perfettamente inoffensiva per qualsiasi utilizzo

Prospettive Future

Con il supporto alla ricerca e sviluppo di nuove varietà, l’Italia ha il potenziale per diventare uno dei maggiori produttori di canapa sia industriale, sia artigianale ad alto valore aggiunto. Questo successo ci permette di continuare a lavorare verso un futuro dove la canapa italiana possa prosperare, contribuendo significativamente all’economia del paese e alla sostenibilità ambientale.

Contatti:
Associazione Nazionale Canapa Sativa Italia
Instagram: @canapasativaitalia
Facebook: facebook.com/canapasativaitaliaCSI
Email: info@canapasativaitalia.org
Telefono: (+39) 350 088 2689

FAQ sulla Ddl Sicurezza e la Legislazione sulla Canapa Industriale
1. Qual è lo stato attuale del Ddl sicurezza riguardo alla cannabis light?

Le discussioni sul Ddl sicurezza sono in corso nelle commissioni congiunte Affari Costituzionali e Giustizia della Camera. Attualmente, l’emendamento che propone restrizioni più severe sulla cannabis light è stato accantonato. La decisione su un sub-emendamento della Lega, che prevede lo stop all’uso di immagini o disegni che riproducono la pianta di canapa a fini pubblicitari, è ancora in sospeso.

2. Perché l’emendamento 13.06 al Ddl Sicurezza è stato accantonato?

L’emendamento 13.06 è stato accantonato grazie al supporto delle principali organizzazioni agricole come CIA, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri. Queste organizzazioni hanno sottolineato che l’emendamento avrebbe vietato la coltivazione e la vendita delle infiorescenze di canapa industriale, mettendo a rischio il lavoro di circa 3.000 aziende e causando la perdita di oltre 30.000 posti di lavoro stagionali.

3. Quali erano le proposte dell’emendamento 13.06 al Ddl Sicurezza?

L’emendamento 13.06 proponeva di vietare la coltivazione e la vendita delle infiorescenze di canapa industriale. Questo avrebbe avuto un impatto devastante sul settore, compromettendo le applicazioni industriali della canapa, tra cui alimentari, bioedilizia e cosmetica.

4. Qual è l’importanza della canapa industriale per l’economia italiana?

La canapa industriale rappresenta una risorsa ad alto potenziale economico e di redditività, con un basso impatto ambientale. È una pianta che non necessita di molte cure e pesticidi e contribuisce positivamente all’economia e alla sostenibilità ambientale. Studi delle Università di Torino e Bologna confermano l’impatto positivo della canapa industriale sull’economia e la sua sicurezza per vari utilizzi.

5. Quali sono le prospettive future per la canapa industriale in Italia?

Con il supporto alla ricerca e sviluppo di nuove varietà, l’Italia ha il potenziale per diventare uno dei maggiori produttori di canapa industriale e artigianale ad alto valore aggiunto. Questo successo permetterà di lavorare verso un futuro in cui la canapa italiana possa prosperare, contribuendo significativamente all’economia del paese e alla sostenibilità ambientale.

6. Quali sono i benefici ambientali della canapa industriale?

La canapa industriale è una pianta che richiede pochi pesticidi e fertilizzanti, contribuendo così alla riduzione dell'inquinamento agricolo. Inoltre, migliora la salute del suolo grazie alle sue radici profonde e alla capacità di sequestrare il carbonio.

7. Come viene utilizzata la canapa industriale nel settore alimentare?

La canapa industriale è utilizzata nella produzione di alimenti come semi di canapa, olio di canapa e proteine di canapa, che sono ricchi di nutrienti e benefici per la salute.

8. La canapa industriale può essere utilizzata nella bioedilizia?

Sì, la canapa industriale è utilizzata nella bioedilizia per la produzione di materiali da costruzione ecocompatibili, come il "hempcrete", un materiale isolante e resistente.

9. Qual è il ruolo della canapa industriale nella cosmesi?

La canapa industriale è impiegata nella produzione di cosmetici naturali, grazie alle sue proprietà idratanti, antiossidanti e anti-infiammatorie.

10. La canapa industriale è sicura per la salute?

Studi scientifici, come quelli condotti dalle Università di Torino e Bologna, confermano che la canapa industriale è sicura per vari utilizzi e non ha effetti psicoattivi.

11. Quali sono le applicazioni tessili della canapa industriale?

La canapa industriale è utilizzata nella produzione di tessuti resistenti e sostenibili, impiegati per abbigliamento, accessori e tessili per la casa.

12. Qual è la normativa europea sulla canapa industriale?

La normativa europea consente la coltivazione della canapa industriale con un contenuto di THC inferiore allo 0,2%. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell'Unione Europea.

13. Quali sono le opportunità di ricerca e sviluppo per la canapa industriale in Italia?

Le università e i centri di ricerca italiani stanno lavorando su nuove varietà di canapa e applicazioni innovative per migliorare la competitività del settore. Ulteriori dettagli possono essere trovati su CNR.

14. Come contribuisce la canapa industriale all'economia rurale?

La coltivazione della canapa industriale può rivitalizzare le aree rurali, creando posti di lavoro e sostenendo l'imprenditoria giovanile nel settore agricolo.

15. Qual è l'impatto della canapa industriale sulla biodiversità?

La canapa industriale favorisce la biodiversità agricola poiché le sue coltivazioni non richiedono pesticidi intensivi e possono essere integrate in rotazioni colturali sostenibili.

16. Quali sono i principali mercati di esportazione per la canapa industriale italiana?

L'Italia esporta prodotti di canapa industriale principalmente verso paesi dell'Unione Europea, Stati Uniti e Canada, dove la domanda di prodotti sostenibili e naturali è in crescita.

17. Come viene regolamentata la coltivazione della canapa industriale in Italia?

La coltivazione della canapa industriale in Italia è regolamentata dalla Legge 242/2016, che stabilisce le norme per la produzione e l'uso dei derivati della canapa.

18. Quali sono le normative sulla trasformazione della canapa industriale in Italia?

Le normative sulla trasformazione della canapa industriale in Italia stabiliscono i requisiti per la produzione di prodotti derivati dalla canapa, come alimenti, cosmetici e materiali da costruzione. Per maggiori informazioni, si può consultare la Gazzetta Ufficiale.

19. Quali sono i principali prodotti derivati dalla canapa industriale?

I principali prodotti derivati dalla canapa industriale includono semi di canapa, olio di canapa, proteine di canapa, tessuti, materiali da costruzione come il "hempcrete" e cosmetici naturali.

20. La canapa industriale può contribuire alla riduzione dell'inquinamento?

Sì, la canapa industriale può contribuire alla riduzione dell'inquinamento agricolo grazie alla sua capacità di crescere con pochi pesticidi e fertilizzanti, migliorando anche la salute del suolo e sequestrando il carbonio atmosferico.

21. Quali sono le opportunità di finanziamento per i coltivatori di canapa industriale in Italia?

I coltivatori di canapa industriale in Italia possono accedere a finanziamenti e sovvenzioni attraverso programmi europei e nazionali destinati all'agricoltura sostenibile e allo sviluppo rurale. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

22. La canapa industriale è utilizzata nella produzione di biocarburanti?

Sì, la canapa industriale è utilizzata nella produzione di biocarburanti grazie alla sua elevata resa di biomassa, che può essere convertita in etanolo e altri tipi di carburanti ecologici.

23. Quali sono le potenzialità della canapa industriale nel settore tessile?

La canapa industriale ha notevoli potenzialità nel settore tessile grazie alla sua fibra resistente e durevole, utilizzata per produrre abbigliamento, accessori e tessuti per la casa sostenibili ed ecologici.

24. Come può la canapa industriale supportare l'economia circolare?

La canapa industriale può supportare l'economia circolare attraverso l'utilizzo integrale della pianta per vari prodotti, riducendo gli sprechi e promuovendo pratiche agricole sostenibili.

25. Qual è l'impatto della canapa industriale sulla salute del suolo?

La canapa industriale migliora la salute del suolo grazie alle sue radici profonde che favoriscono l'aerazione e la struttura del suolo, oltre a sequestrare il carbonio e ridurre l'erosione.

26. Quali sono le proprietà nutrizionali dei semi di canapa?

I semi di canapa sono ricchi di proteine, acidi grassi essenziali, vitamine e minerali, e sono considerati un superfood per i loro numerosi benefici per la salute. Ulteriori dettagli possono essere trovati su Wikipedia.

27. La canapa industriale può essere utilizzata nella fitodepurazione?

Sì, la canapa industriale può essere utilizzata nella fitodepurazione per rimuovere inquinanti dal suolo e dall'acqua, grazie alla sua capacità di assorbire metalli pesanti e altre sostanze tossiche.

28. Quali sono i benefici economici della canapa industriale per le aziende agricole?

Le aziende agricole possono beneficiare economicamente dalla coltivazione della canapa industriale grazie alla domanda crescente di prodotti sostenibili e ai molteplici utilizzi della pianta, che permettono una diversificazione delle entrate.

29. Qual è il ruolo della canapa industriale nel settore della bioedilizia?

La canapa industriale è utilizzata nel settore della bioedilizia per la produzione di materiali da costruzione ecocompatibili, come il "hempcrete", che offre eccellenti proprietà isolanti e una ridotta impronta ecologica.

30. Come influisce la canapa industriale sull'occupazione nelle aree rurali?

La coltivazione della canapa industriale contribuisce all'occupazione nelle aree rurali creando nuovi posti di lavoro sia nella produzione agricola che nella trasformazione dei prodotti derivati, sostenendo l'imprenditoria locale e il ritorno dei giovani in agricoltura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.